Accesso pro
Sei qui: \ \ \ Ridurre il consumo di acqua della piscina?

Ridurre il consumo di acqua della piscina...

 

Preservare le risorse idriche

Il consumo idrico è una delle principali fonti di preoccupazione a livello ambientale, di fronte al quale non possiamo restare indifferenti. Non è nostra intenzione prendercela con i proprietari di piscine: desideriamo piuttosto rimettere in discussione alcune abitudini. Ecco qualche consiglio utile per ridurre il consumo idrico e la bolletta...

Buona pratica

L’evaporazione è una delle cause principali dell’eccessivo consumo di acqua: coprire sistematicamente la piscina durante la notte. Vantaggio secondario: essendo meno esposta, l’acqua rimane pulita più a lungo.

Pensa ai vantaggi dovuti all’installazione di un impianto per il recupero dell’acqua piovana: puoi avere un’acqua molto pulita, a costo zero, che alla fine dei conti ti aiuta ad abbattere i costi.

 

La cattiva idea

Per contro, l’utilizzo di acqua di pozzo, fluviale o di stagno sarebbe da evitare: ricca di batteri, impurità e sostanze varie, quest’acqua potrebbe risultare difficile da equilibrare, rovinando così il liner se è ferruginosa e è installato un elettrolizzatore.

La questione del filtro

Infine, si tende a dimenticare che la pulizia del filtro a sabbia richiede un grosso consumo d’acqua. L’utilizzo di un filtro a sabbia classico necessita di lavaggi frequenti, consumando parecchia acqua. Meglio optare per un filtro a elementi di grande capacità, che richiedono il semplice risciacquo della cartuccia sotto un getto d’acqua. Questo tipo di filtro necessita di lavaggi meno frequenti: grazie a una finezza di filtrazione di gran lunga migliore assicura una maggiore qualità dell’acqua e consente di ridurre l’utilizzo di prodotti trattanti.

 

Quale robot scegliere per la mia piscina?

Scopri gli
altri robot

Leggi la
scheda tematica

GUARDA IL VIDEO
SUI ROBOT